Sei uno studente cinestetico?

Se vi siete mai chiesti perché vi sentite spesso “assenti” in classe o perché è più facile per voi studiare se qualcuno vi fa domande, allora esiste una seria possibilità che siate degli studenti cinestetici. Ma cosa significa? Gli studenti cinestetici o tattili sono quelli che imparano attraverso l’esperienza, dal fare le cose. Per questo motivo, gli studenti tattili possono “annoiarsi” più rapidamente rispetto ad altri studenti durante l’ascolto di una lezione in classe!

studente cinestetico

L’apprendimento cinestetico è uno dei tre diversi stili di apprendimento diffusi da Neil D. Fleming nel suo modello VAK di apprendimento. In pratica, ciò significa che questo studente avrà bisogno di fare attivamente qualcosa….per impararla! Spesso, coloro che hanno uno stile di apprendimento cinestetico si trovano in difficoltà durante i periodi sedentari, come lezioni, perché il cervello connetterà quello che stanno facendo con quello che stanno ascoltando!





 

Infatti, per gran parte del tempo, avranno bisogno di alzarsi e muoversi per riuscire a memorizzare le informazioni. Agli studenti tattili piace sperimentare il mondo e agire agli eventi. Per ricordare un numero di telefono, ad esempio, gli studenti tattili possono prendere a modello le loro dita come la stampa dei numeri! Questa particolare tipologia di studenti, inoltre, tendono a ricordare dati molto complicati solo una volta che li avranno messi in pratica. Ora, per vedere se anche voi appartenete a questa categoria, guardate le caratteristiche che vi elencherò di seguito per vedere se vi suonano familiari!

Quindi, se siete uno studente cinestetico o tattile, siete una persona che:

  • è brava negli sport;
  • non riesce a stare ferma a lungo;
  • ha una brutta grafìa;
  • vi piacciono i laboratori scientifici;
  • studia con la musica ad alto volume;
  • vi piacciono i libri e i film di avventura;
  • ama i giochi di ruolo;
  • costruisce modellini;
  • fa arti marziali o danza;
  • è irrequieta durante le lezioni.

Gli studenti cinestetici, inoltre:

  • tendono a studiare con altri;
  • passano molto tempo in laboratorio;
  • amano le gite e visitare i musei;
  • fanno giochi di memoria;
  • utilizzano flash card per memorizzare meglio le informazioni.





ODIANO i testi lunghi e i saggi

AMANO le definizioni brevi e i test con risposta a scelta multipla.

Punti di forza

Gli studenti cinestetici hanno molti punti di forza che possono aiutare a raggiungere il successo scolastico, ma solo se l’insegnante riuscirà a focalizzare la loro attenzione nel modo appropriato. I punti di forza sono:

  • grande coordinazione occhio-mano
  • reazioni rapide
  • eccellente memoria motoria
  • alti livelli di energia
  • abilità e talento nelle arti e nel teatro

Consigli per studenti cinestetici

  • Alzatevi quando iniziate a sentire che la vostra mente inizia a vagare! Se siete al liceo o alla scuola media: parlate all’insegnante del vostro problema prima di essere etichettato come uno studente indisciplinato!
  • Portate un elastico in classe, poi avvolgetelo e disfatelo intorno alla mano o ad una matita.
  • Quando si studia, fate rimbalzare una pallina da tennis contro il muro o sul pavimento quando state rispondendo alle domande.
  • Sottolineate, evidenziate o prendete appunti mentre leggete. Utilizzate strategie di lettura efficaci vi aiuterà a rimanere concentrati.
  • Cercate di rilassare i muscoli durante le lezioni lunghe.
  • Alzate ed abbassate la gamba per liberare un pò di energia.

Consigli per insegnanti

Gli studenti con questo stile di apprendimento sono spesso etichettato come troppo agitati, vivaci, problematici, ansiosi ecc, semplicemente perché i loro corpi devono essere in azione per imparare! Se siete un insegnante, questi studenti possono essere difficile da gestire, soprattutto perché è impossibile avere uno studente che “rimbalza” dappertutto in classe quando si sta cercando di trasmettere delle informazioni durante una lezione! Eccovi così alcuni utili consigli:

  • Durante la lezione, permettete agli studenti cinestetici di “stiracchiare” le gambe o scarabocchiare.
  • Offrite vari metodi di insegnamento: letture di coppia, lavori di gruppo, esperimenti pratici, progetti, giochi, ecc. Quindi dovrete tenere sempre alta l’attenzione degli studenti cinestetici. Sorprendeteli!
  • Permettete loro di eseguire operazioni durante la lezione, come la compilazione di un foglio di lavoro o prendere appunti. Li aiuterà a mettere a fuoco meglio.
  • Consentite loro di svolgere azioni di movimento prima e dopo le lezioni come scrivere alla lavagna o anche riorganizzare gli oggetti sul banco.
  • Cercate di leggere e spiegare la lezione in modo lento e dolce.
Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Leave a comment

Your email address will not be published.


*