Come fare domanda per una borsa di studio

Con il termine borsa di studio si indica un finanziamento agli studi che viene concesso agli studenti meritevoli (molto utile nel caso non dispongano di un adeguato sostegno economico da parte della propria famiglia), oppure come premio per particolari risultati conseguiti nel campo delle arti, delle scienze o altro. Possono essere erogate da diversi enti, quali regionali oppure universitari. Ma questi finanziamenti possono essere ottenuti solo da coloro che siano in possesso di determinati requisiti quali, ottimo rendimento scolastico con votazione 8/10 per gli studenti di scuola superiore o un determinato numero di crediti per quanto riguarda l’università. Inoltre, un altro importante criterio che viene preso in considerazione, è quello che riguarda il reddito economico; anche perché, se così non fosse, molti studenti non avrebbero la possibilità di frequentare la scuola o l’università, a causa della mancanza di sostentamento economico da parte della propria famiglia. Ma, prima di tutto, per poter usufruire di queste agevolazioni sarà necessario sapere a chi rivolgersi per ricevere tutte le informazioni possibili e necessarie. Nell’articolo di oggi, vedremo appunto come fare domanda per chiedere una borsa di studio.

borsa di studioInnanzitutto, per poter usufruire di questo finanziamento agli studi, si dovrà partecipare al bando di selezione annuale. Tutti gli studenti che decidono di iscriversi a questo bando, sono tenuti ad indicare tutte le informazioni necessarie al fine di poter entrare nella categoria di “idoneità”. Infatti, tutti coloro che saranno ritenuti idonei, avranno diversi tipi di agevolazioni che saranno poi stabilite direttamente dall’ente erogatore in questione. Ma non dimenticare di tenere d’occhio la scadenza del bando, anche perché coloro che non presenteranno la domanda entro i termini indicati, non saranno presi in considerazione! In ogni caso, l’ente da contattare per avere eventuali chiarimenti in merito, sarà il proprio istituto o il proprio ateneo, al fine di ottenere tutte le informazioni possibili e necessarie per poter accedere al concorso. Spesso, inoltre, sono gli stessi atenei a gestire le borse di studio e che le destineranno agli studenti secondo alcuni criteri, come la meritocrazia e il basso reddito economico. In ogni caso, il loro valore sarà diverso in base alla provenienza dello studente: sarà infatti più alto per gli studenti fuori sede, mediocre per gli studenti pendolari e relativamente basso per gli studenti in sede. Tuttavia, in tutti i casi, la somma erogata riuscirà a coprire le spese per le tasse, per i libri e per la mensa.

Per quanto riguarda il reddito economico, è indispensabile allegare al bando il certificato ISEE, che riassume la situazione economica familiare. Per poter compilare questo documento sarà necessario rivolgersi al CAAF (Centro Assistenza Fiscale).Nello specifico, per requisti di reddito si intende una soglia di reddito che la famiglia dello studente (o lo studente stesso se fa residenza a parte) deve soddisfare e non superare. Per requisiti di merito, invece, si intende una media che lo studente dovrà necessariamente mantenere per tutto l’anno accademico. I requisiti di merito entrano in gioco dopo quelli di reddito, in quanto essi sono indispensabili per vedersi attribuire la Borsa. I requisiti di reddito si aggirano intorno ai 18.000 euro di modello I.S.E.E. ed i 30.000 euro di modello I.S.P.E. Una volta ottenuto il documento attestante la situazione economica, dovrete rivolgervi all’Università per sapere se soddisfate i requisiti economici che richiedono. Per farlo, basterà recarvi alla segreteria didattica dell’Ateneo o visitare il sito ufficiale dell’Università, dove solitamente sono esposti tutti i bandi riguardanti le borse di studio. Si parla di bando perché non è assicurata l’assegnazione della Borsa anche se soddisfi i requisiti di reddito! Infatti tutti gli Atenei ricevono ogni anno innumerevoli richieste per l’assegnazione di queste agevolazioni, e solo coloro che presentano un reddito più basse possono accedervi. Poi, dopo aver inviato la domanda all’Università, non vi resterà che aspettare l’uscita delle graduatorie che presentano la lista degli idonei all’assegnazione della borsa di studio.

Una volta ottenuto il finanziamento, sappiate che esso vi verrà erogato in due rate. La prima all’iscrizione, la seconda, invece, solo dopo aver attestato che abbiate raggiunto i requisiti di merito che l’Università richiede. Nel caso in cui questi non siano stati raggiunti, non potrete più riscuotere la seconda rata.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Be the first to comment on "Come fare domanda per una borsa di studio"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*