Come Calcolare l’IVA

Il termine “IVA” è sicuramente uno dei più conosciuti ed attuali, visto anche il recente aumento dell’Iva ordinaria dal 21 al 22% introdotto dal Governo. L’acronimo I.V.A. sta per “Imposta su Valore Aggiunto“. Durante il processo di produzione, infatti, ogni prodotto acquista un “valore aggiunto”: questo significa che il suo valore di vendita aumenta, in quanto il processo di creazione ha necessitato risorse per la lavorazione, l’utilizzo di mezzi e capitale umano ecc. che conferiscono appunto una qualità (valore) al prodotto.

calcolare l'iva





L’Iva è una tassa che andrà ad incidere solo sul consumatore finale del bene o servizio in questione: ciò perché le attività e le imprese intermedie del processo produttivo possono detrarre l’imposta che hanno versato per l’acquisto di beni/servizi dall’imposta che dovranno pagare gli acquirenti. Ciò non riguarda appunto gli utilizzatori finali. In Italia, sono presenti 3 aliquote:



  • aliquota minima (4%), creata per non far alzare troppo i prezzi dei beni di prima necessità come pane, latte, olio, pasta, riso ecc, ma anche per i prodotti di stampa periodica come libri cartacei, mense scolastiche, protesi, occhiali ecc.
  • aliquota ridotta (10%), che viene applicata per strutture e servizi turistici, alberghi, bar, ristoranti, carne, pesce, servizi di fornitura elettrica ecc.
  • aliquota ordinaria (22%), valida per tutti quei beni e servizi che non rientrano nelle categorie sopra citate. Dal 1° Ottobre 2013 è passata dal 21 al 22%.

In questo articolo si parla di:

Calcolo

Vista la sua suddivisione in aliquote, il valore dell’IVA cambierà proporzionalmente al valore del bene. Questo significa che più sarà alto il valore del bene, più alta sarà l’imposta. Il principio basilare del calcolo dell’Iva è lo stesso delle percentuali: immaginiamo di dover pagare l’IVA al 22% per un bene. Bisognerà verificare la seguente proporzione…

x : y = 22 : 100

…dove y è il prezzo del bene e x l’IVA che stiamo pagando per quel bene. Il risultato di questa proporzione ci indicherà che, come su un prodotto che costa 100 Euro pago un IVA di 22 Euro, per un prodotto che costa y Euro pagherò x IVA, permettendoci così di mantenere la stessa proporzione. Il procedimento di calcolo è il seguente:

x = y * 22 / 100. In pratica….

IVA = prezzo x 22 / 100

ESEMPIO

Immaginiamo di dover comprare un televisore che costa 239 Euro, che è soggetto ad un aliquota del 22%…

IVA = 239 x 22 / 100 = 52,58

Quindi, l’IVA che pagheremo per un televisore che costa 239 Euro sarà pari a 52,58 Euro.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Be the first to comment on "Come Calcolare l’IVA"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*