Metodi efficaci di studio – Il metodo SQ3R

Con la sigla SQ3R (o SQRRR) si indica un metodo di studio o un sistema combinato di lettura-studio che può migliorare la concentrazione, la comprensione e la memoria. Il metodo SQ3R è diffuso più nel mondo anglosassone da diversi decenni e deve il suo nome alle cinque fasi di cui è costituito:

  1. Survey
  2. Question
  3. Read
  4. Recite/Recall
  5. Review

Questo metodo di studio fu inventato da Francis Pleasant Robinson nel 1946, nel suo libro Effective Study.

metodo di studio sq3rLo studio è sempre più efficace quando questo significa qualcosa per noi, quando si riferisce alla vostra vita. Ci sono un certo numero di modi per farlo diventare tale e vi consiglio di provarci, per quanto possibile. Un fatto che tutti sappiamo dalla nostra esperienza personale, ma anche dalla psicologia moderna, è che ci ricordiamo meglio le cose quando esse sono collegate a delle emozioni. Queste includono quelle derivanti da fatti divertenti e curiosi ma anche da tutte quelle belle esperienze che abbiamo avuto nella nostra vita. Quindi, un modo sviluppare queste emozioni positive è quello di trovare tutte quelle informazioni che siete curiosi di conoscere! Meno intuitivo, ma ancora una volta documentato e credibile, è il fatto che ci ricordiamo meglio le cose quando sono interconnesse tra loro. Per fare un esempio, quale delle seguenti liste di parole sarebbero più facili per voi da ricordare? “Il cane fumava e domanda“, “Le auto sono pericolose all’interno delle città“. Per la maggior parte di noi, la seconda frase è più facile e memorizzabile, perché “significa” qualcosa ed è più credibile: ma è anche una frase con parole che sono interconnesse tra loro. Quando ci si trova davanti a tali connessioni, si parla di elaborazione nella Psicologia Cognitiva e più si elaborerà lo schema di un qualcosa, meglio saremo in gradi di ricordare: gli esperti di scacchi, ad esempio, hanno una migliore memoria per le posizioni dei pezzi in una partita a scacchi di quanto non facciano i novizi, ma non se i pezzi verranno collocati casualmente sulla scacchiera! Quindi, il metodo SQ3R di Robinson è un metodo di elaborazione attiva del materiale che si legge, ad esempio in un libro di testo. Si compone di 5 fasi. Vediamo di analizzarle una ad una:

  1. Survey (osservazione preliminare, 1 minuto): si tratta di una pre-lettura veloce alla ricerca di indizi sul significato globale del testo che si dovrà studiare. Scoprite quali sono i titoli dei capitoli, i termini più importanti e le sottovoci. Dare delle strutture gerarchiche a quello che leggiamo è un modo particolarmente facile per il nostro cervello per immagazzinare meglio le informazioni e verificare la presenza di paragrafi introduttivi e di sintesi, i riferimenti, ecc. Cercate di identificare le 3-6 idee principali nel capitolo.
  2. Questions (formulazione di domande, 30 secondi): chiedetevi di che cosa tratta il capitolo in questione. Qual è la domanda a cui questo capitolo cerca di rispondere? Oppure…Quale domanda mi può aiutare a comprendere il capitolo? Ripetere questo processo con ogni sottosezione del capitolo, come pure trasformare ogni voce in una domanda.
  3. Read (lettura, più lenta per alcuni): leggete una sezione alla volta cercando la risposta alla domanda proposta dalla voce! Questa deve essere una lettura più attiva e richiede una grande concentrazione. Quindi, evitate distrazioni di ogni tipo!
  4. Recite/Recall (rielaborazione, circa 1 minuto): dite a voi stessi (farlo ad alta voce) o scrivete (a volte fare questo a margine del libro stesso) una frase chiave che riassume il punto più importante della sezione e rispondete poi alla domanda. Sarà importante usare le stesse parole, non basterà leggere una frase dal libro e poi ripeterla.
  5. Review (revisione, circa 5 minuti): dopo aver ripetuto i passaggi 2-4 per ogni sezione, disporrete di un elenco di frasi chiave che vi forniranno una sorta di schema per il capitolo. Ormai lo studente disporrà di un contenuto cognitivo rielaborato di ciò che il testo trasmette: si tratta quindi di rivedere il testo per capire se qualcosa è andato indebitamente perso o se qualcosa appare impreciso.

Questo metodo funziona. Funziona per me e anche per molti studenti in passato. Se avete suggerimenti su come migliorarlo, non esitate a commentare.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Be the first to comment on "Metodi efficaci di studio – Il metodo SQ3R"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*