Come Calcolare il Proprio Quoziente Intellettivo

Non è raro oggi sentir parlare o leggere di notizie riguardanti indagini e ricerche scientifiche sul quoziente intellettivo umano. Secondo le teorie più note, infatti, dal QI sembrerebbe dipendere la propensione all’ateismo, l’inclinazione all’essere vegetariani o addirittura la possibilità di avere un infarto! Ma, come tante volte accade per i concetti di uso comune, non si è ancora capito di cosa si tratti realmente. Di norma, il quoziente intellettivo o quoziente d’intelligenza è dato dal rapporto tra l’età anagrafica e l’età mentale di un essere umano. Ma vediamo ora quali sono i metodi di calcolo “ufficiali” e i vari test che ne rivelano il punteggio totale.

Calcolo Del Quoziente Intellettivo

Per calcolare il QI bisogna innanzitutto stabilire la vostra età mentale tramite appositi test (chiamati anche scale), come la Wechsler-Bellevue. Il risultato ottenuto dovrà essere diviso per l’età anagrafica e moltiplicato per 100. Questo significa che, ad esempio, un bambino di 6 anni in grado di ragionare come la maggioranza dei suoi coetanei avrà un punteggio pari a 100 (6 : 6 = 1, 1 x 100 = 100). Se invece le sue capacità sono quelle di un bambino più grande, diciamo di 9 anni, il QI sarà maggiore: in questo caso, 133 (8 : 6 = 1,33, 1,33 x 100 = 133).

Punteggi

Fermo restando che a determinare il quoziente intellettivo concorrono diversi fattori (ereditari, ambientali, familiari), esso viene espresso ufficialmente con un punteggio che si ottiene tramite uno dei molti test messi a punto dagli scienziati. Da questi, possiamo estrapolare alcune fasce di punteggio che indicano il livello di intelligenza della persona. Ad ogni modo, tenete presente che tali risultati non sono verità assolute, ma solo indicazioni di massima. I punteggi ufficiali che esprimono il QI sono:

  • 130-139 = intelligenza nettamente superiore
  • 120-129 = intelligenza superiore
  • 110-119 = intelligenza brillante
  • 90-109 = intelligenza normale
  • < 89 = intelligenza sotto la norma

Test Online

quoziente intellettivoOnline possiamo trovare molti test per misurare il quoziente intellettivo, ma solo pochi vengono ritenuti “affidabili” dalla comunità scientifica. L’associazione internazionale Mensa (che non ammette soci con QI inferiore a 148!) utilizza il test di Cattell, composto da 33 quiz a difficoltà crescente. Vi sono poi dei siti che consentono di sostenere gratuitamente test “non ufficiali” meno precisi rispetto agli standard scientifici, ma che permettono però di farsi un’idea sul proprio QI. Prima fra tutti l’IQ Test, considerato forse il più attendibile fra quelli non ufficiali, dove l’utente avrà a disposizione 40 minuti per risolvere 39 quesiti a risposta multipla. Altro test molto valido è quello messo a disposizione dal sito Nienteansia.it, in cui si avranno a disposizione 15 minuti per risolvere 33 domande.

Conclusioni

Al di là dei test e dei punteggi, è stato spesso dimostrato che l’intelligenza umana non è una cosa totalmente innata. Esercitando la memoria a breve termine, infatti, chiunque può migliorare quella che viene definita intelligenza fluida, ovvero quella che permette di risolvere i problemi quotidiani ma che è destinata a scemare con il passare degli anni. Il mio consiglio è quindi quello di tenere sempre la propria mente in allenamento ed esercitarsi attraverso quiz enigmistici o parole crociate che, oltre ad essere divertenti, ci aiutano a sviluppare le nostre capacità cognitive.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Be the first to comment on "Come Calcolare il Proprio Quoziente Intellettivo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*