Università: Come Iscriversi al Tempo Parziale

Gli studenti-lavoratori che, per un motivo o per un altro, hanno poco tempo per frequentare i corsi universitari, possono oggi ovviare a questo inconveniente sfruttando il tempo parziale. Non sono pochi infatti gli studenti che sono impossibilitati a seguire le lezioni a tempo pieno: questo fa perdere tempo e spesso si rischia di andare fuori corso, pagando tasse e contributi maggiori. La soluzione è dunque l’università a tempo parziale, ideata proprio per gli studenti che non riescono a conciliare le tempistiche accademiche con gli impegni personali e lavorativi. Oggi vedremo appunto in cosa consiste il tempo parziale e la procedura di iscrizione.

tempo parziale

In questo articolo si parla di:

Tempo Parziale: Come Funziona e Requisiti Richiesti

Innanzitutto, per richiedere di diventare uno studente part-time, bisogna presentare una specifica domanda che, una volta accettata dalla propria università, consentirà la creazione di un percorso formativo “ad hoc”. Come molti di voi sapranno, ogni ateneo richiede un numero specifico di CFU (crediti formativi) per poter considerare gli studenti in regola con gli esami. In caso contrario, lo studente sarà considerato “fuori corso” e dovrà pagare tasse maggiori.

Utilizzando il tempo parziale si ha invece la possibilità di indicare in modo personalizzato il numero di crediti formativi da raggiungere ogni anno. La richiesta va effettuata secondo le modalità previste dal proprio ateneo, compilando una domanda in cui andranno indicate anche le motivazioni che hanno portato a questa scelta.

Ad ogni modo, lo studente a tempo parziale dovrà rispettare i seguenti requisiti:

  • deve laurearsi in tempo, cioè né prima e né dopo i tempi stabiliti al momento della richiesta;
  • anche se i contributi universitari sono ridotti, lo studente sarà tenuto a pagare la tassa d’iscrizione, la tassa per il diritto allo studio, il bollo e la quota CUS;
  • ogni due anni accademici non deve conseguire più di 60 CFU e meno di 12 CFU.

Importante sarà soprattutto rispettare le tempistiche stabilite dall’università: prima di inoltrare la domanda, vi consiglio quindi di prendere tutte le informazioni del caso (sul sito dell’ateneo o alla Segreteria Studenti). Nel caso doveste semplicemente rinnovare l’iscrizione, basterà pagare la prima rata: il resto lo farà l’università, verificando se avrete ancora i corretti requisiti per continuare ad essere iscritti al tempo parziale.

E Se i Parametri Non Venissero Rispettati?

Come è facile immaginare, se lo studente non rispetterà gli impegni presi (ad esempio, non raggiungerà o supererà il numero di crediti stabilito) non avrà più diritto al tempo parziale. Nel caso in cui lo studente rinunci allo status part-time, dovrà integrare la quota di contributi da cui era stato esentato se non ha acquisito almeno 6 CFU o ha acquisito più di 30 CFU nell’anno precedente. Se invece si perde lo status di studente parziale, non si potrà fare una nuova richiesta fino al successivo anno accademico. Infine, perde lo status di part-time lo studente che non raggiunge i 12 CFU o supera i 60 CFU: in questo caso, lo studente dovrà integrare i contributi dai quali era stato esentato per i due anni accademici.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Be the first to comment on "Università: Come Iscriversi al Tempo Parziale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*