Come Superare L’Esame di Economia e Gestione Delle Imprese

L’esame di Economia e Gestione delle Imprese (E.G.I.) presuppone un insieme di conoscenze che vanno dall’economia al marketing. Studiando questa materia, evitate dunque di privilegiare solo gli aspetti strettamente economici del problema, in quanto un’impresa moderna si pone innanzitutto come “attore istituzionale” e sistema socio-tecnico aperto, che interagisce a sua volta con un insieme variegato di operatori. Un’impresa che si colloca sul mercato, quindi, dovrà essere in grado di elaborare dei piani strategici attraverso cui definire degli obiettivi nel medio e lungo periodo, decidendo di conseguenza come allocare le risorse. Oggi vedremo appunto come preparare efficacemente l’esame di Economia e Gestione delle Imprese.

egiPrima di iniziare a studiare le terminologie più specifiche, vi consiglio di concentrarvi sulle nozioni basilari di impresa. In che modo? Semplicemente facendo un confronto tra il concetto di azienda ed organizzazione: spesso, infatti, dimostrare di non avere ben chiaro che cosa sia un’impresa e quali differenze abbia rispetto ad un’organizzazione, potrebbe essere sintomo che non abbiate capito nulla dell’argomento! Evitate, quindi, di dare per scontati certi concetti: ripassate i vecchi concetti e non sottovalutate niente. Quando avrete assimilato i concetti basilari sopra citati, dovrete focalizzare la vostra attenzione sul fattore ambiente e su tutte quelle variabili esterne che influenzano il soggetto impresa: tenete a mente che l’analisi dell’ambiente esterno sarà essenziale per la sopravvivenza di un’impresa e che non si può operare sul mercato se non si tiene in considerazione sia il “micro” ambiente (agenti che interagiscono con l’impresa) che il “macro” ambiente (istituzioni sociali ed economiche). L’ambiente competitivo, dunque, stimola le risposte di un’impresa, che dev’essere in grado di elaborare strategie adeguate, risorse e competenze, al fine di ottenere un vantaggio competitivo. Non dimenticate che la produzione di conoscenza è oggi fondamentale per un’impresa che voglia operare efficientemente sul mercato; purtroppo, sono ancora poche le imprese che fanno il cosiddetto Knowledge Management e ciò è dovuto ad una serie di fattori inerziali, oltre che al costo non trascurabile dell’investimento in conoscenza! Non tralasciate poi il fatto che esistono diversi tipi di strutture organizzative e che ad ogni tipo corrisponda una maggiore o minore efficienza strategica  Oggi le imprese con struttura a rete si stanno dimostrando le migliori: il passaggio culturale da un’impresa tradizionale (tayloristica) ad una di tipo evolutivo (che privilegi la conoscenza e le capacità di apprendimento) ha aperto nuovi orizzonti nell’imprenditoria moderna.

Quando avrete affrontato (ed imparato!) questi argomenti, non vi resterà altro che dedicarvi interamente all’organizzazione della produzione e a quella del lavoro, con particolare riferimento alla gestione delle risorse umane. Ad ogni modo, se avrete studiato in maniera approfondita tutti gli argomenti descritti precedentemente, avrete altissime probabilità di passare l’esame di Economia e Gestione delle Imprese.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Be the first to comment on "Come Superare L’Esame di Economia e Gestione Delle Imprese"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*