Come prepararsi per l’esame di maturità

Le settimane e i giorni che precedono l’esame di maturità sono certamente le più stressanti per qualsiasi studente delle superiori: pressioni di genitori ed insegnanti, l’ansia e il caldo dell’estate si faranno senza dubbio sentire!  Sapere come prepararsi per l’esame di maturità è un fattore decisivo per alleviare lo stress e sentirsi più sicuri. Lo scopo di questo articolo è proprio quello di fornire alcuni semplici ed efficaci consigli per poter affrontare serenamente e con successo l’esame di maturità.

Come prepararsi per l'esame di maturità

 

Come prepararsi per l’esame di maturità

 

L’importanza dell’alimentazione

Come prepararsi per l'esame di maturità

L’alimentazione nei giorni precedenti l’esame è molto importante per il vostro benessere psico-fisico. Cercate quindi di evitare (o limitare al massimo) caffè e bevande energizzanti: anche se vi terranno svegli, faranno aumentare il nervosismo. Al contrario, optate per cibi più “rilassanti” come pasta, riso, lattuga e yogurt. Bevete molte tisane e, come dolcificante, preferite il miele allo zucchero. Evitate i cibi ricchi di sodio e, prima di andare a dormire, provate a bere un bicchiere di latte caldo: concilia il sonno e diminuirà l’acidità gastrica.

 

Concedersi delle pause potenzierà lo studio

Come prepararsi per l'esame di maturitàMolti, nel consigliare i metodi migliori su come prepararsi per l’esame di maturità, si dimenticano spesso dell’importanza dello svago e delle pause fra una sessione di studio e un’altra. E’ chiaro che l’attività principale è quella di studiare, ma un piccolo break è decisamente terapeutico. Potete scegliere fra un’ora di shopping, una chiacchierata con un’amico/a, guardare il vostro programma preferito in televisione ecc.  Anche delle passeggiate immersi nel verde aiutano molto. Inoltre, anche fare un bagno caldo con oli essenziali vi aiuterà a distendere i muscoli e la mente.

 

Non fare l’indovino

Come prepararsi per l'esame di maturità

Anche se la tentazione è forte, evitate assolutamente di perdere tempo con il “toto tema”. Fare delle previsioni su quale autore vi verrà chiesto agli scritti o su quali domande vi farà la commissione agli orali, vi farà cadere in uno stato d’ansia supplementare dal quale sarà difficile uscire. E poi ricordate che, nel 99% dei casi, queste previsioni non si realizzano mai. Oltretutto, bisogna studiare l’intero programma scolastico ed evitare di dar retta alle previsioni che circolano per scartare qualche argomento e prediligerne un altro: rischiereste di trovarvi impreparati.

 

Prendere gli appunti è essenziale ma fallo con criterio

Come prepararsi per l'esame di maturitàSapere come prendere appunti è importante, a patto che li si tenga sempre in ordine. Nella fase di sottolineatura, il nostro consiglio è quello di utilizzare al massimo due colori per evidenziare i concetti essenziali. Evitate le cancellature e gli asterischi: queste comuni pratiche (errate) genereranno solo confusione. Cercate piuttosto di mantenere pulita ed ordinata la zona di studio, eliminando dalla scrivania tutte le cose inutili. Ma, soprattutto, spegnete cellulare e computer.

Il vocabolario: alleato importante

Come prepararsi per l'esame di maturitàNella prima prova potete portare con voi un vocabolario. Dal canto vostro, cercate di sceglierne uno completo e affidatevi a lui per fugare ogni eventuale dubbio. Eviterete così quegli errori di grammatica che in un esame di maturità possono risultare piuttosto penalizzanti (e imbarazzanti!). Durante l’esame, non abbiate fretta e sfruttate tutto il tempo a disposizione per controllare quello che avete scritto e per integrare le parti che vi sembrano “povere”. In questo senso, sarebbe opportuno rileggere il testo finito per scovare anche i più piccoli errori che vi erano inizialmente sfuggiti. Usate una calligrafia chiara per la bella copia ed evitate le cancellature. Nello studio da casa sono consultabili anche dizionari online, fra i quali spicca quello Treccani.

Simula l’esame

Come prepararsi per l'esame di maturità

Come prepararsi all’esame di maturità? Simula l’esame. Esercitati nell’esporre la tesina, scrivi un discorso ordinato e non uscire dai punti prestabiliti. In questo modo, per i professori sarà più difficile coglierti in fallo ed eviterai così le domande che potrebbero metterti in crisi. Se il tuo istituto lo prevede, sarebbe opportuno che tu sapessi come fare una presentazione in PowerPoint per esporre meglio i concetti. Presentare il tuo lavoro mediante le slide, ti aiuterà a seguire un discorso fluido e preciso.

 

Se sei in difficoltà chiedi aiuto

Come prepararsi per l'esame di maturitàCapita a tutti di avere dei dubbi su qualche argomento. Ma molti, per orgoglio o presunzione, non cercano l’aiuto altrui. Ricordate che non c’è niente di male nel chiedere aiuto ad una persona che ne sa molto più di voi su un argomento. Dopo tutto, il lavoro di squadra è scientificamente provato essere molto più proficuo del lavoro in solitaria. Potresti organizzarti in sedute di studio fra amici oppure chiedere ad un tuo parente di delucidarti sugli argomenti che ritieni più ostici.

 

Dai una buona prima impressione

Come prepararsi per l'esame di maturità

Nei giorni degli esami (specialmente gli orali) cercate di presentarvi in modo curato e siate sempre gentili. Salutate la commissione quando vi sedete. Sapere come essere sicuri di voi stessi sarà di notevole aiuto e infonderà sicurezza negli ascoltatori. Evitate accuratamente di apparire saccenti e presuntuosi. Scegliete un abbigliamento opportuno, ma non troppo casual. Anche se in estate, presentarsi in pantaloncini, canottiera e infradito non rappresenta un bel biglietto da visita! Ricorda che il decoro e la semplicità sono un binomio infallibile.

 

 

Come prepararsi per l’esame di maturità

Conclusioni

Per concludere, seguendo questi semplici consigli riuscirete sicuramente ad affrontare gli esami con più serenità. Un’ultima cosa: non dimenticate di dormire a sufficienza. Studiare fino a notte fonda non è mai utile.

Be the first to comment on "Come prepararsi per l’esame di maturità"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*