Come Imparare Un Testo In Poco Tempo

Se volete studiare velocemente e in maniera efficace, sappiate che non esistono trucchi o scorciatoie. Anche se si può migliorare il proprio metodo di studio o velocizzare il modo di leggere e apprendere, la vera soluzione per studiare rapidamente e bene è quella di allenare la memoria. A questo proposito, vi siete mai chiesti che tipo di memoria avete? Ad oggi, gli esperti riconoscono i seguenti tipi:

  • memoria implicita, riguardante l’aspetto caratteriale di ognuno. Ad esempio, può darsi che siete una persona che impara velocemente dallo svolgimento di un’attività meccanica (andare in bici, nuotare o sciare). Per applicare efficacemente questa memoria allo studio, non dovete ripetere solo ad alta voce, ma sarebbe meglio per voi associare un gesto pratico allo studio (sottolineare, fare schemi o disegnare).
  • memoria iconica, basata sul ricordo immediato di alcuni particolari. Per sapere se siete dotati di questo tipo di memoria, fate in questo modo: guardate per un attimo una serie di numeri su un libro e poi chiudetelo. Quanti numeri riuscite a ricordare? Se ne ricordate almeno la metà, allora avete una memoria iconica. Non c’è da esserne fieri però! Questo tipo di memoria fissa gli schemi…ma dura pochissimo. Quindi durante lo studio cercate di capire bene e interiorizzare cosa state studiando. Solo così riuscirete a ricordare.
  • memoria semantica, quando si possiede un’alta capacità di memorizzazione di date e definizioni. Vi è mai capitato di associare ad un argomento una precisa definizione? Bene, allora avete questo tipo di memoria. Il limite di questa memoria è quello di avere una visione troppo superficiale dell’argomento e non d’insieme. Per ovviare a questo problema, cercate di ripetere facendo collegamenti tra quello che avete imparato.
  • memoria eidetica, che può essere considerata una memoria fotografica…estrema! Chi ha una memoria eidetica ricorda immagini, suoni e oggetti con grandissima precisione pur avendoli visti solo per pochi istanti. Pensate ai vantaggi che ha chi possiede questo tipo di memoria: gli basta dare un’occhiata alla pagina di un qualunque libro di scuola per poterla ripetere parola per parola durante un esame o un’interrogazione. Molti scienziati ritengono però che questo tipo di memoria sia molto sviluppata nei bambini e poi, crescendo, si perda. Non tutti gli studiosi, però, sono d’accordo. Affermando che essa persista anche in età adulta.
  • memoria fotografica, decisamente la più comune. Provate a guardare un quadro o una foto per qualche secondo: se riuscite a ricordare molti particolari, allora avete una memoria fotografica. Per sfruttarla efficacemente, cercate di fare schemi durante lo studio associando colori (mentre sottolineate) o elementi grafici al testo.
  • memoria uditiva, che entra in gioco quando ad esempio una persona riesce a ricordare meglio la voce invece del volto di una persona. Per molti è una fortuna possedere questo tipo di memoria, perché potrete assimilare tantissimo mentre il professore sta ancora spiegando. Potete anche registrare la lezione e ascoltarla comodamente a casa.

Dopo questo piccolo preambolo, vediamo ora qualche consiglio utile per imparare un testo in poco tempo. Innanzitutto, eliminate ogni forma di distrazione possibile davanti a voi (cellulare, computer, rumori…). Il concetto è quello di non sprecare tempo, neanche un minuto. Fatto ciò, aprite il libro al capitolo da studiare leggendone titolo ed eventuale sottotitolo. Spesso, infatti, sono proprio i sottotitoli a spiegare di cosa tratterà il testo. Prendete ora un quaderno o dei fogli nei quali scrivere degli appunti e soprattutto le parole chiave utili a memorizzare il capitolo nel minor tempo possibile. Durante la lettura del testo, dovete cercare di memorizzare le eventuali immagini e figure; la memoria fotografica, che quasi tutti possediamo, è più importante di quello che possiate pensare. Se sfruttata bene, infatti, sarà più facile in seguito richiamare i concetti. Ad ogni modo, fin dalla prima lettura (veloce), dovreste essere in grado di capire di cosa tratta il capitolo in questione, in modo da focalizzare l’attenzione sull’argomento. Adesso dovrete leggere il testo in maniera più attenta, in modo da farvi un’idea più chiara delle nozioni da imparare.

Dopo una prima lettura veloce e una successiva più approfondita, dovreste già aver memorizzato i concetti principali. Ora dovrete scrivere sul quaderno o su dei fogli di carta fogli i concetti salienti e le parole chiave. Associate quindi ad ogni immagine del capitolo un concetto (anche strano o ironico!) che riesca ad aiutarvi a ricordare subito e facilmente l’argomento. Fate così per tutte le pagine del capitolo. Successivamente, con i fogli nei quali avevate precedentemente scritto i concetti fondamentali e le parole chiave, fate un ripasso generale soffermandovi sui punti che ancora non vi sono chiari. Il tutto dovrebbe durare circa un’ora.

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0Print this page

Be the first to comment on "Come Imparare Un Testo In Poco Tempo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close