Come Fare Un Colloquio Di Lavoro In Inglese

Oggi chi intende sostenere un colloquio, dovrebbe fare di tutto per fare una buona impressione al potenziale datore di lavoro. E spesso sono i piccoli dettagli a fare la differenza: bastano infatti pochi accorgimenti e le possibilità che quel determinato colloquio vada a buon fine miglioreranno sensibilmente. “L’intervista selettiva” è lo strumento attraverso il quale il datore di lavoro (o chi per lui) cercherà di capire se il candidato sia adatto e abbia le giuste motivazioni per lavorare nella sua azienda. Allo stesso tempo, però, il candidato avrà bisogno di capire se effettivamente quel ruolo sia o meno adatto alle sue esigenze. Ma è anche vero che trovare lavoro al giorno d’oggi è ancora difficile per molti. Tuttavia se in Italia le cose vanno male, si può sempre provare a cercare fortuna all’estero e soprattutto nel Regno Unito, che da molti anni ormai è la meta di lavoro preferita dai giovani italiani. Ma sostenere un colloquio di lavoro in inglese non è certamente facile e alla portata di tutti. A questo proposito, vediamo qualche utile consiglio per preparare efficacemente un colloquio di lavoro in inglese.

Consigli Generali

Prima di addentrarci nel tema principale di questo articolo, vediamo qualche consiglio a carattere generico sul come preparare un colloquio di lavoro.

  • Informatevi sull’azienda, il suo mercato, i concorrenti, il targeting, la cultura aziendale ed alcune informazioni finanziare (es. il fatturato).
  • Controllate sempre ciò che avete scritto sul CV prima di sostenere il colloquio, in quanto il selezionatore potrebbe chiedervi chiarimenti su alcune voci.
  • Provate ad immaginare le possibili domande che l’esaminatore potrebbe farvi per il ruolo per cui vi siete candidati. Rileggete più volte la descrizione della posizione lavorativa e cercate di capire se avete le competenze necessarie per ogni task che viene menzionata.
  • Anche voi avete il diritto/dovere di porre domande al selezionatore! Preparatevene qualcuna in merito all’azienda, così da dimostrare il vostro reale interesse per la posizione per la quale vi state candidando.

Domande

Vediamo ora le domande più poste dagli esaminatori nei colloqui di lavoro in inglese e come rispondere nella maniera più appropriata.

1. Tell Us About Yourself (Parlaci un po’ di te)

Il selezionatore vuole sapere quanto più possibile di voi: gli studi, le esperienze lavorative precedenti e il vostro carattere. Da parte vostra, dovrete dimostrare di essere motivati e ambiziosi. Ma questa domanda ha anche lo scopo di mettere alla prova le vostre capacità espositive in una lingua diversa dalla vostra.

2. What Are Your Strenghts and Weaknesses? (Quali sono i tuoi punti di forza e le debolezze?)

Un datore di lavoro cerca persone che abbiano coscienza dei propri punti di forza, ma anche delle debolezze. Attenti a non dire bugie. Vi consiglio di mettere in risalto al massimo 2 o 3 punti di forza e metterli in relazione con la posizione lavorativa desiderata, magari ricorrendo a degli esempi. Per quanto riguarda le debolezze, il consiglio è quello di rilevare difetti che avete superato grazie alle vostre abilità e alla preparazione.

3. Why Should We Hire You? (Perché dovremmo assumerti?)

Questa è una delle domande più classiche di un colloquio di lavoro. Chi vi assume vuole conoscere perché dovreste essere il candidato migliore di altri per ricoprire una data mansione. Generalmente, questa domanda viene posta perché dimostriate che le vostre competenze siano coerenti con la posizione offerta. Il consiglio è quello di dimostrare punti di coincidenza fra le vostre capacità, esperienze e ambizioni, con quelle richieste dall’azienda, sottolineando il contributo che potreste dare alla crescita della società.

4. Tell Me About Your Interests (Parlaci dei tuoi interessi)

Ricordate che al vostro datore di lavoro interessa conoscere anche quali sono i vostri interessi al di fuori dell’ambito lavorativo, soprattutto perché vuole capire quali siano le vostre reali attitudini. Anche in questo caso, la miglior risposta è quella di mettere in evidenza il lato formativo e di crescita dei vostri interessi, ad esempio dire di praticare sport di squadra, che vi abbiano consentito di migliorare le vostre qualità di lavorare in team.

5. Where Do You See Yourself In Five Years? (Dove ti vedi fra 5 anni?)

Il candidato deve avere sempre ben chiari gli obiettivi delle propria carriera, in merito alla posizione a cui si aspira. Ciò significa conoscere le vostre ambizioni, attitudini ed esperienze personali. In questo senso, cercate di non essere troppo vaghi, perché vi farà apparire “confusi”. Oltre a questo, dimostratevi umili e non dite di vedervi presidente di una multinazionale nel giro di pochi anni!

6. How Do You Work Under Pressure? (Come Lavorate Sotto Pressione?)

Molti datori di lavoro apprezzano quei lavoratori che sanno gestire efficacemente le situazioni di stress. Il candidato dovrà dimostrare la capacità di lavorare per priorità, di essere un gran lavoratore e di non avere problemi a lavorare oltre gli orari prestabiliti.

7. What Salary Are You Expecting? (Che stipendio ti aspetti?)

Di regola, il salario viene discusso una volta che vi sarà offerto il lavoro. Ad ogni modo, non siate mai voi i primi a parlare di soldi! Al massimo, potete dichiarare di essere interessati maggiormente alla crescita professionale e che comunque il salario deve essere in linea con la posizione e il mercato.

Condividi suShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Be the first to comment on "Come Fare Un Colloquio Di Lavoro In Inglese"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*